.
Annunci online

comitatoipc
insegnanti precarie comunali


Diario


5 giugno 2013

Incontro (aggiornamento)

Oggi, 5 giugno alle 19, si è tenuto un incontro col sindaco De Magistris delle maestre ed educatrici precarie Anna Ragozzini, Monica Capezzuto, Iolanda Liberti Loredana Savona. L' incontro, chiesto alcuni mesi or sono dalla Ragozzini a titolo personale, si è collocato al di fuori dei ruoli di appartenenza sindacale o di comitato, in maniera assolutamente trasversale ma nell'interesse di chi ha cuore il proprio futuro. Era un' occasione da sfruttare alla luce delle recenti incertezze. Il sindaco ha raccolto le istanze delle presenti e ha dato ferme rassicurazioni riguardo il futuro delle precarie, rassicurazione legate però a doppio filo con l'approvazione del piano di riequilibrio per il quale domani il sindaco sarà a Roma.Se tutto procedesse nella direzione giusta, il sindaco ha parlato di stabilità lavorativa per i prossimi tre anni, paventando poi l'idea di eventuali concorsi. Gli è stato detto che lui rappresenta il simbolo della scuola pubblica e tale atteggiamento a favore della scuola pubblica sarà rappresentato a livello nazionale nelle prossime conferenze che si terranno con i vari comitati territoriali nazionali.
Inoltre sono stati chiesti chiarimenti riguardo gli asili nido aperti a luglio, la cui determina è stata approvata in via definitiva il giorno 4 giugno.Nella determina si prevede di mettere l'intero blocco asili nido aperti a luglio in una gara d'appalto.Ovviamente cooperative in primis finanziate dai fondi europei PAC. Il sindaco ha rassicurato che ciò non inficerà sulla nostra  situazione.ma la guardia resta alta. Aprire alle cooperative a luglio potrebbe essere una prova generale, visto che esiste il piano sociale regionale che amplia l'offerta asili nido.Mettere la scuola nel welfare è il primo passo per smantellarla.Dunque vigiliamo.
Di seguito il link che parla del proigetto "asili nido aperti a luglio".Una lettura molto interessante.

http://paralleloquarantuno.it/?p=3632


27 maggio 2013

Comunicato stampa

Si apprende da organi di stampa che, ancora una volta, potrebbe essere la scuola comunale napoletana e le insegnanti precarie, a dover pagare la complicata situazione finanziaria in cui versano le casse del comune di Napoli. Ecco la cronaca. Una circolare a firma dei dirigenti delle Municipalità sancisce che le graduatorie di ammissione per il prossimo anno scolastico saranno stilate solo sulla base del personale di  ruolo. Con doppio pregiudizio: per gli alunni, che saranno ammessi in numero inferiore a quello attuale  o che saranno costretti a rinunciare al tempo pieno, con grande disagio delle mamme lavoratrici; per le insegnanti precarie la cui presenza garantisce l' attuazione del tempo pieno e, in molti casi, con intere strutture-soprattutto asili nido- a rischio chiusura perché funzionano solo grazie all’apporto significativo del personale a  tempo determinato. Si inaugura, pertanto, una nuova stagione di mobilitazione prima del 30 giugno, prima che ognuna delle oltre trecento insegnanti precarie dopo circa dieci anni di incarichi annuali, sia di fatto estromessa dalla vita scolastica comunale e trovi l'auspicata stabilizzazione nella disoccupazione, disperdendo un patrimonio  di esperienza e professionalità in cui lo stesso Comune ha investito in termini di formazione. Il primo appuntamento, nel quale si invita tutta la società civile a mobilitarsi e a partecipare, è per il giorno 30 maggio alle ore 10.30, una manifestazione indetta dai sindacati Uil e Cisl ma con l'invito a partecipare esteso a tutti, trasversalmente, senza tener conto delle singole appartenenze o simpatie, superando le divisioni legittime ma tutte interne alle dinamiche dei colori di appartenenza, un invito a fare da parte di tutti un comune sforzo in favore e a difesa dei diritti dei bambini, di una scuola pubblica di qualità e alla tutela del lavoro precario.

La scuola, fin dalla più tenera età, è un sostegno fondamentale per la formazione del bambino e il suo carattere pubblico è la conditio sine qua non, per  garantire equità sociale  e assicurare un diritto sancito dalla Costituzione anche alle fasce più deboli. Al contrario, la sistematica politica di dismissione in tutta Italia del sistema scolastico comunale, rema contro questa necessità: si sente parlare di ASP, strutture affidate a cooperative, statalizzazioni mentre la città di Bologna, da sempre baluardo della scuola pubblica, fa una scelta precisa e chiama la popolazione al Referendum, per abolire i finanziamenti alle strutture private che troppo spesso interpretano con creatività vincoli e norme atte a garantire gli standard minimi di qualità. Il sistema inoltre, permettendo il reiterato impiego di personale precario anche per oltre dieci anni su posti vacanti,  legittima da parte del personale stesso, aspettative di stabilità e di continuità, stabilità definitiva che da più parti è ormai vista ed invocata  come una necessità primaria, atta a  sanare una situazione anomala e a non disperdere i livelli di alta professionalità espressi e motivo di rilancio di un’economia depressa.

Pertanto, si chiede all’amministrazione del Comune di Napoli, nella persona del sindaco De Magistris, da sempre sensibile ed in prima linea per risolvere le problematiche della scuola comunale, all’assessore all’istruzione Palmieri, al neo assessore al personale Moxedano e a tutti coloro- consiglieri, sindacati  ed esponenti della società napoletana , genitori compresi,  che hanno a cuore la salvaguardia della preziosa esperienza della scuola comunale napoletana- di fare uno sforzo comune a difesa e tutela della scuola pubblica comunale cittadina da sempre radicata sul territorio a sostegno dei tessuti sociali più disagiati, sforzo  teso a salvaguardare famiglie bambini e il lavoro  di oltre 300 insegnanti ed educatrici precarie.

Repubblica napoli di oggi,27 maggio a firma di Stella Cervasio


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. incarichi precarie Palmieri

permalink | inviato da comitatoipc il 27/5/2013 alle 10:8 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


22 maggio 2013

Si aspettava...

...il rimpasto con fiducia, con la speranza che si desse un segnale chiaro di discontinuità dalla precedente giunta e si avviasse un percorso di normalizzazione della scuola comunale.I segnali,invece, pare che vadano da tutt'altra parte.La riconferma dell' ass.Palmieri, la nomina di un ' assessore al welfare proveniente dal mondo delle cooperative, la nomina del consigliere Moxedano al personale  -che  qualche mese or sono aveva firmato la mozione a favore della statalizzazione delle scuole comunali- ha chiuso il cerchio. Inoltre, una circolare avrebbe dato precise indicazioni riguardo la pubblicazione delle graduatorie dei bambini  iscritti, con  gli aventi diritto ammessi in base al personale di ruolo presente nel circolo, riducendo per il prossimo anno le scuole al solo funzionamento antimeridiano.Il prolungamento dell'orario sarebbe o potrebbe essere  affidato alle cooperative, dando via libera alla gestione integrata delle scuole ,sistema già sperimentato altrove e giudicato costoso e fallimentare. L'intento sembrerebbe chiaro:estromettere di fatto tutto il personale precario attualmente in servizio e in servizio ormai da quasi un decennio. Arrivederci senza neanche un grazie.Non ci sono riusciti lo scorso anno , pare che ora abbiano trovato un'altra via. In tal senso sembra andare la sperimentazione di tenere le scuole aperte a luglio. Il disegno sembra svelarsi in tutta la sua gravità mentre Bologna invece si fa mandare la delibera sull'infungibilità del servizio che a Napoli è stata una carta vincente.Fin quando la politica ha voluto.E ora?Quali le mosse da intraprendere per scongiurare tutto ciò?Allertare l'opinione pubblica? Diffondere l'allerta a mezzo stampa?Picchettare ?Tutto e il contrario di tutto pur di difendere la scuola e soprattutto posti di lavoro.Credevamo di andare verso la stabilizzazione .Invece andiamo dritte dritte verso il burrone.Fino a prova contraria.


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. palmieri precari scuola comunale

permalink | inviato da comitatoipc il 22/5/2013 alle 16:53 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


24 febbraio 2013

Ancora....

Purtroppo si apprende della prematura scomparsa della collega

                        Vittoria Annaclerio.

Alla famiglia la nostra vicinanza in questo momento di dolore.

 

Una lettura di grande conforto.

"La morte non è niente.
Sono solamente passato dall' altra parte: è come fossi nascosto nella stanza accanto. Io sono sempre io e tu sei sempre tu. Quello che eravamo prima l’uno per l’altro lo siamo ancora. Chiamami con il nome che mi hai sempre dato, che ti è familiare; parlami nello stesso modo affettuoso che hai sempre usato. Non cambiare tono di voce, non assumere un’aria solenne o triste. Continua a ridere di quello che ci faceva ridere, di quelle piccole cose che tanto ci piacevano quando eravamo insieme. Prega, sorridi, pensami! Il mio nome sia sempre la parola familiare di prima: pronuncialo senza la minima traccia d’ombra o di tristezza. La nostra vita conserva tutto il significato che ha sempre avuto: è la stessa di prima, c’è una continuità che non si spezza. Perché dovrei essere fuori dai tuoi pensieri e dalla tua mente, solo perché sono fuori dalla tua vista? Non sono lontano, sono dall’ altra parte, proprio dietro l’angolo. Rassicurati, va tutto bene. Ritroverai il mio cuore, ne ritroverai la tenerezza purificata. Asciuga le tue lacrime e non piangere se mi ami: il tuo sorriso è la mia pace."
(Sant'Agostino)




permalink | inviato da comitatoipc il 24/2/2013 alle 18:51 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


11 gennaio 2013

Non...

...ci sono parole per esprimere il dolore per la perdita della giovane collega

Paola Velotti.

Siamo vicini alla famiglia in questo momento di dolore  così grande.




permalink | inviato da comitatoipc il 11/1/2013 alle 20:49 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
sfoglia     maggio       
 
 




blog letto 146947 volte
Feed RSS di questo blog Reader
Feed ATOM di questo blog Atom

COSE VARIE

Indice ultime cose
Il mio profilo

RUBRICHE

diario

VAI A VEDERE

La Domenica settimanale
Coordinamento precari scuola
Precariscuola
Sandro Fucito
Precarisalerno
Scuola violenta
FAD STOA'


Il profilo di Comitato Ipc
Profilo Facebook di Comitato Ipc
Crea il tuo badge

CERCA